I nostri consigli per mangiare bene a Roma

Sta per arrivare il Natale e Roma si anima ancora di più. È il momento perfetto per visitare la città e perdersi nelle sue vie, respirando l’atmosfera natalizia in uno dei luoghi più affascinanti e suggestivi al mondo.

Alla fine della vostra passeggiata, fermatevi in uno dei ristoranti o delle trattorie del posto per gustare i migliori piatti della cucina tradizionale romana e vivere un’esperienza culinaria unica.

In questa sezione trovate la nostra guida definitiva per mangiar bene a Roma!

La cucina tipica romana

La cucina locale è tra le più gustose d’Italia. Alla base delle sue specialità vi sono perlopiù ingredienti della tradizione contadina che provengono dal territorio.

Frutto di ricette tramandate nei secoli da diverse generazioni, i piatti tipici sono ricchi di grassi e proteine, rispecchiando l’originaria necessità di sfamare e nutrire gli agricoltori impegnati a lavorare tutto il giorno nei campi.

Le caratteristiche della cucina romana

Le specialità romane sono moltissime e quasi tutte e base di carne e verdure. Famosi sono i primi piatti, conosciuti e imitati (a volte molto malamente) in tutto il mondo e presi a simbolo di tutta la cucina made in Italy.

Le materie prime di maggiore utilizzo sono la pasta, i formaggi (ricotta e pecorino romano), legumi e verdure (soprattutto i broccoli, le puntarelle e i carciofi) e la frutta. Il tutto viene condito con abbondanza di aromi e spezie quali salvia, rosmarino e la celebre mentuccia romana.

Pochi sono i piatti a base di pesce, ingrediente che non è normalmente abbondante sul territorio, mentre la carne utilizzata nelle pietanze è solitamente quella bovina.

I piatti tipici

Citare tutte le specialità della cucina romana sarebbe impossibile, pertanto abbiamo scelto di raccontarvi due piatti: uno è con ogni probabilità il più conosciuto e imitato al mondo, l’altro è un classico esempio della tradizione contadina.

La pasta alla carbonara

La pasta alla carbonara è un primo piatto famosissimo la cui origine risale probabilmente al periodo della Seconda guerra mondiale, quando i soldati americani presenti a Roma portarono in una trattoria uova, bacon e formaggio.

La coda alla vaccinara

La coda alla vaccinara è un piatto povero che proviene dai vaccinari, gli abitanti che avevano il compito di macellare i bovini. Si prepara cuocendo a fuoco basso e per molto tempo la coda di bue, servita con verdure e pomodori pelati.

Trattorie e ristoranti di qualità a Roma

Roma è una città che si contraddistingue per la sua anima autentica e verace, che affascina ogni giorno migliaia di turisti in cerca non solo dei magn... Di più...

Roma, una città da vivere a 360°

Roma è una città vitale, animata di giorno e di notte. Eventi e iniziative di ogni sorta ne movimentano le strade, i concerti riempiono gli stadi e gl... Di più...

Perdersi a Roma per scoprirne la vera essenza

Il miglior modo per scoprire Roma è perdersi nelle vie del suo centro storico, dove la vita pullula di forza e palpita nella sua più autentica version... Di più...

Roma, la Città eterna. Anche nella tradizione culinaria

Ogni giorno le piazze di Roma vengono visitate da migliaia di turisti che vanno in cerca dell’autentica anima della Città eterna, un’anima con mille f... Di più...

Il blog per chi vuole gustare le specialità romane

Roma è famosa per la sua storia antica, per la bellezza della città e per la qualità della sua cucina, simbolo della tradizione culinaria italiana in... Di più...